INFORMAZIONI PER IL CONTRIBUENTE

Contributo di soggiorno: primo versamento entro il 30 luglio

Primo versamento entro il 30 luglio per il contributo di soggiorno. Si avvicina il termine per i gestori delle strutture ricettive e turistiche capitoline per svolgere gli adempimenti riguardanti gli importi trattenuti nel corso del primo semestre del 2011.

Roma Capitale, come è noto, ha infatti introdotto con effetto dal 1° gennaio scorso, il contributo di soggiorno, applicato ai turisti che alloggiano a Roma e che varia in base al tipo di struttura e ai giorni di pernottamento, con un meccanismo graduale e fino a una permanenza massima di 10 giorni.
Nel dettaglio, si va dalla misura stabilita per i campeggi (1 euro al giorno per non più di cinque giorni) a quella per gli alberghi a una, due, tre stelle, agriturismi e Bed & Breakfast (2 euro al giorno per non più di 10 giorni) fino a quella per gli alberghi a quattro o cinque stelle (3 euro al giorno). Il contributo, inoltre, è dovuto dai turisti non residenti a Roma anche per l’ingresso negli stabilimenti balneari di Ostia, nei Musei Comunali nella misura di € 1,00 a persona per ogni biglietto e per particolari servizi turistici (come gli Open bus ed i Battelli sul Tevere).

Le ipotesi di esenzione sul contributo di soggiorno riguardano i bambini entro il decimo anno di età, coloro che pernottano presso gli ostelli della gioventù, i malati e per che assistono degenti o minori ricoverati presso strutture sanitarie e i destinatari di interventi per l’assistenza alloggiativa (il c.d. housing sociale), oltre che gli autisti di pullman, gli accompagnatori turistici (con specifiche limitazioni) e gli appartenenti alle Forze dell’Ordine. Il diritto all’esenzione deve essere documentato anche in vista dei successivi controlli.

Il Regolamento che disciplina l’applicazione del contributo pone a carico delle strutture ricettive l’obbligo di comunicazione del numero dei pernottamenti ed il versamento degli importi corrispondenti, addebitati ai turisti, entro il sedicesimo giorno dalla fine del trimestre solare precedente (il primo di questi adempimenti va eseguito entro il 30 luglio).
La comunicazione da parte delle strutture ricettive deve essere effettuata esclusivamente per via telematica, con procedure distinte per i gestori persone fisiche e persone giuridiche, accedendo al link http://www.tributi.comune.roma.it/.

Aequa Roma S.p.A. esegue i controlli per verificare la corretta applicazione del contributo, avvalendosi anche di procedure informatiche ad hoc e incroci tra banche dati.

Il versamento, effettuato dai gestori di esercizi turistici, può avvenire:

1. in via telematica, previa autenticazione sul portale web con:
pagamento con carta di credito per importi fino ad un massimo di € 516 ( commissione pari all’1,5% );
addebito in conto corrente bancario senza commissioni, previa adesione al servizio RID on line, da effettuarsi con largo anticipo rispetto alla data di scadenza;

2.  con Bollettino di conto corrente postale n. 9321619 intestato a ROMA CAPITALE – Contributo di soggiorno, viale Ostiense 131-L 00154 – ROMA.

3.  tramite bonifico bancario sul conto IBAN:
IT-79-R-07601-03200-000009321619

4. attraverso il modello di versamento unificato F 24 con il codice tributo “3936”. 

Per gli approfondimenti si rimanda al Dipartimento Risorse Economiche di Roma Capitale ed al sito http://www.turismoroma.it

14.07.2011