Contributo di soggiorno

Roma Capitale ha introdotto apartire dal 1° gennaio 2011 ed in applicazione di una norma contenuta nel cosiddetto “Decreto Anticrisi - decreto legislativo n. 78 del 2010 convertito in legge 30 luglio 2010, n. 122”, il Contributo di Soggiorno.

Il Contributo di Soggiorno è dovuto da chi alloggia nelle strutture ricettive di Roma Capitale ed è modulato in base al tipo di struttura ricettiva ed ai giorni di pernottamento.

Si va dalla misura minima stabilita per le strutture ricettive all'aria aperta (campeggi ed aree attrezzate per la sosta temporanea) pari a 2 euro al giorno per un massimo di cinque pernottamenti consecutivi, a quella massima per gli alberghi a cinque stelle pari a 7 euro al giorno, per un massimo di 10 pernottamenti consecutivi..

Il Contributo di Soggiorno, introdotto con deliberazione n. 67 del 28-29 luglio 2010, è disciplinato da un Regolamento modificato da ultimo con deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 44 del 24 luglio 2014, modificato con Delibera del Commissario Straordinario con poteri sostitutivi dell'Assemblea Capitolina n. 14 del 18 marzo 2016.