INFORMAZIONI PER IL CONTRIBUENTE

Contributo di soggiorno: codice CIU, cos'è e a cosa serve



patrimonio immobiliareA partire dal prossimo mese di marzo sarà operativa una nuova versione dell’applicazione predisposta sul portale del Comune di Roma per effettuare le Comunicazioni trimestrali obbligatorie e riservata ai titolari di strutture ricettive per le attività previste in materia di incasso e riversamento del contributo di soggiorno, che richiederà, per il censimento di ogni struttura ricettiva, l'inserimento del codice CIU rilasciato dall'Ufficio Turismo, permettendo così il recupero automatico dei dati della struttura ricettiva, presenti nell'archivio del sistema SUAR (Sportello Unico per le Attività Ricettive).

Questa nuova funzionalità opererà per tutte le strutture ricettive, ad eccezione delle seguenti due tipologie che continueranno ad utilizzare le funzionalità attualmente disponibili:

- agriturismi

- locazioni brevi

Cosa è il Codice CIU

Il codice CIU è un codice alfanumerico di 12 caratteri suddivisi in 3 parti separate da 2 trattini.
I primi 3 caratteri del codice indicano la tipologia della struttura ricettiva, il codice numerico di 6 cifre è specifico per la struttura ricettiva, mentre l’ ultima cifra a destra è un controcodice di controllo.
È assegnato ed individua univocamente una struttura, ed è già stato attribuito a tutte le strutture ricettive dal SUAR, con l’eccezione delle tipologie sopra indicate.
La conoscenza del codice CIU sarà indispensabile per poter presentare le Comunicazioni per il Contributo di Soggiorno e per la presentazione della Resa del Conto Giudiziale (modello 21).

Il Dipartimento Turismo, Formazione e Lavoro ha provveduto ad inviare (via PEC) ai Gestori delle Strutture Ricettive una comunicazione riportante il codice CIU associato ad ogni struttura.
Nel caso in cui tale comunicazione non fosse pervenuta o fosse andata smarrita, e quindi non si fosse in possesso del Codice CIU, è opportuno contattare il SUAR e provvedere al recupero di tale codice.

Attenzione

Per le ragioni sopra rappresentate la presentazione delle Comunicazioni relative al 1° trimestre 2020 è attualmente inibita.
Essa potrà essere effettuata dopo la messa in esercizio della nuova versione dell’Applicazione Web per il Contributo di Soggiorno, prevista, come già detto, a partire dal prossimo mese di marzo.


17.02.2020


Stampa bollettino